Visura Pra online: dove trovarla

La visura Pra è un documento che si può richiedere a qualsiasi sportello Aci, ma spesso non è possibile trovare il tempo per andare a fare la fila. Ai giorni nostri il mercato delle auto usate si è evoluto e le offerte viaggiano online.

 

La visura Pra, che prima poteva servire solo ai concessionari, oppure a chi voleva sapere se c’erano delle irregolarità sul pagamento dei bolli; ora diventa necessaria per capire se stiamo acquistando l’auto giusta e se l’offerta su internet risponde davvero a un veicolo reale ed effettivamente esisente.

 

Se vogliamo accertarci sulla validità della proposta e sulle condizioni del mezzo (almeno a livello fiscale) la visura Pra online diventa allora l’unico strumento disponibile. Generalmente, negli annunci per le auto usate compare il numero di targa del veicolo (il mancato inserimento del numero di targa è un pessimo segnale) e una breve ricerca della visura Pra online mostra in un colpo d’occhio tutto quello che serve.

 

Digitando la targa sui siti dedicati alle visure di questo tipo, si può già sapere se questa è falsa o se corrisponde effettivamente a un’auto in vendita. Al termine della ricerca, la visura Pra online mostrerà nei dettagli la data di immatricolazione del mezzo (anche questo dato può essere falsificato per “rinnovare” il veicolo e modificarne il chilometraggio) e altri dati utili per capire se l’offerta non rispetta brutte sorprese.

 

La visura Pra online è consultabile velocemente anche da cellulare. Questo consente di difendersi quando “l’affare” avviene di persona: al momento della firma del contratto, se il venditore non riesce a dare spiegazioni esaurienti sul mezzo, gli elementi non chiariti possono costare molto cari.

 

Oltre al sito dell’Aci, tantissimi sono i portali online che si offrono di cercare una visura Pra per voi: questi portali permettono di trovare un documento anche se l’ufficio di competenza è lontano o se, per concludere la trattativa, si ha a disposizione poco tempo.

 

La visura Pra online, purtroppo, non ha lo stesso valore legale di una visura richiesta allo sportello sebbene contenga le stesse informazioni: si tratta di uno strumento di consultazione e, anche se stampato, in tribunale potrebbe non essere considerato.


Si consiglia di utilizzare quindi la visura Pra online per evitare truffe e di richiedere il documento originale allo sportello solo in casi specifici.

La visura Pra per scoprire il proprietario dalla targa dell’auto

 

Se si cercano informazioni su un’auto di cui si conosce la targa, si può consultare la visura Pra online, oppure richiedere presso gli uffici preposti la visura Pra riferita a quel mezzo. In alternativa, si può sempre richiedere una semplice visura targa, ma la visura Pra offre maggiori informazioni e risulta quindi più utile (soprattutto nei casi di compravendita).

La targa è obbligatoria per tutti i veicoli, in quanto consente di registrare in un unico documento tutte le informazioni relative al mezzo. Attraverso la visura Pra, il potenziale acquirente viene a sapere se il mezzo è effettivamente senza ipoteche e se non riserva “sorprese” dopo l’acquisto. Infatti, chi vende all’usato, non sempre è chiaro sul chilometraggio e sull’effettiva immatricolazione del mezzo stesso.

La visura Pra chiarisce questi dubbi, semplicemente pagando il corrispettivo per l’apertura della pratica. La visura Pra ha valore in sede legale, quindi se il venditore vorrà fare causa al compratore in tribunale, questi avrà comunque un asso nella manica potendo presentare un documento ufficiale e valido, in quanto redatto dall’ente preposto.

Per ridurre i tempi, basta pagare un po’ di più. Se agli enti preposti una visura Pra può costare meno (ma i tempi si allungano), l’invio di una visura Pra online è veloce e sicuro, valendo quindi i costi in più pagati (soprattutto se si vuole essere sicuri di risparmiare sull’auto acquistata e se si hanno difficoltà legali a cui fare fronte). Ricordiamo che, se il venditore non ha informato l’acquirente su eventuali ipoteche, questi rischia di acquistare un’auto che sarà rivenduta all’asta di lì a poco: fare attenzione diventa quindi un obbligo.

La visura Pra diventa uno strumento utile anche per verificare se un’auto è d’epoca o meno: per essere definita un’auto d’epoca, questa deve essere immatricolata prima del 1993. Il dato può essere mistificato, ma la visura Pra può assicurare su questo e su altri punti relativi all’auto d’epoca, a maggior tutela dei collezionisti.

Documenti come la visura Pra devono essere sempre a portata di mano, anche dopo l’acquisto: in questo modo, l’automobilista sarà tutelato in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine.

 

 

Noleggio auto a lungo termine: i vantaggi per i possessori di partita iva

Il noleggio auto a lungo termine rappresenta una vera e propria opportunità per piccole e medie aziende e per liberi professionisti, come commercianti, agenti di commercio, artigiani  e studi associati. La possibilità di noleggiare un auto per un determinato periodo di tempo a fronte di un canone mensile, solleva il cliente da numerosi obblighi, consentendogli di risparmiare tempo  ( e soldi ) per dedicarsi esclusivamente allo sviluppo del proprio business.

Percorrenza chilometrica, durata del noleggio ed opzioni aggiuntive determinano il costo fisso mensile. Le società di noleggio di veicoli commerciali sono gestite interamente da professionisti di settore per garantire pienamente servizi e soluzioni personalizzati e pensati per le più svariate esigenze commerciali .

Il noleggio auto a lungo termine si configura come una valida alternativa all’acquisto di un automobile, permettendo agli utenti di usufruire di uno e più veicoli senza dover affrontare le problematiche connesse all’acquisto. Riscontri positivi, pertanto, emergono sia a livello economico che commerciale: tutto ciò fa del noleggio auto a lungo termine la soluzione ideale per chi decide di liberarsi dalle pesanti attività di gestione legate al pagamento di tasse, quali bollo ed assicurazione e alle preoccupazioni derivanti dal possesso di un veicolo proprio.

Noleggiare un veicolo e utilizzarlo per un periodo di tempo prestabilito ( dai 24 ai 60 mesi) prevede la stipulazione e la sottoscrizione di un contratto fra le parti interessate, che prevede una serie di vantaggi: manutenzione ordinaria e straordinaria; cambio o controllo dei pneumatici; coperture assicurative complete; cambio veicolo in caso di guasto o incidente; interventi di ripristino o sostituzione; riparazioni meccaniche.

Si ricorda che non è prerequisito necessario quello di essere possessore di partita IVA per godere dei servizi di autonoleggio: anche i privati possono usufruirne alla pari delle aziende. Da non poco tempo, le aziende di noleggio hanno affrontato anche problematiche connesse all’inquinamento ed al rispetto dell’ambiente. Sempre più spesso, infatti, si fa largo uso di veicoli ecologici.

Con il servizio di noleggio auto a lungo termine, infine, è il cliente che sceglie il modello e l’auto ( dal colore agli optional) con cui stringerà l’accordo scritto con il consulente della società di noleggio prescelta.

 

Pneumatici estivi: informazioni utili

 

E’ buona norma controllare che la propria auto subisca semestralmente una manutenzione per verificare che sia conforme a tutte le regole previste e che garantisca sicurezza anche nella percorrenza di lunghe tratte. Per tale motivo bisogna sempre tenere sotto controllo gli pneumatici e cambiarli appena iniziano a consumarsi. Ad esempio per il periodo estivo è consigliabile montare sulla propria auto degli pneumatici estivi che vi permetteranno di percorrere in tutta sicurezza il suolo secco e asciutto delle strade durante il periodo caldo ed afoso. Queste gomme presentano un battistrada meno denso di intagli e quindi molto uniforme, è consigliabile montarli in primavera e tenerli fino al mese di novembre per poi sostituirli con pneumatici invernali.  Le gomme estive sono progettate per climi caldi e quindi non adatte alle strade ghiacciate poiché perderebbero la loro trazione e il vostro veicolo tenderebbe a slittare. Gli pneumatici estivi si differenziano dagli altri grazie alla loro forma, alla mescola di gomma e al disegno del battistrada, il quale ha un numero di lamelle inferiore rispetto alle gomme invernali. Se il battistrada delle gomme estive avesse troppe lamelle, perderebbe rigidità. Le tipologie di battistrada sono sostanzialmente tre, quello simmetrico, quello asimmetrico e quello direzionale. Per quanto riguarda gli pneumatici all- season che hanno scolpitura direzionale, le funzioni di ogni parte della gomma sono precisamente distinte. E’ possibile acquistare gli pneumatici per la propria auto direttamente da casa vostra, vi basterà collegarvi ad uno dei tanti siti web che si occupa proprio della vendita di pneumatici. Inserendo informazioni relative alla tipologia di pneumatico che desiderate, al modello dell’auto, ecc. non vi resterà altro da fare che passare al pagamento che avverrà con carta di credito e gli pneumatici acquistati arriveranno in breve tempo a casa vostra. Tali siti vendono pneumatici estivi, invernali e quelli quattro stagioni; tutti creati a norma di legge per permettervi una percorrenza del manto stradale in tutta tranquillità ed estrema sicurezza. Ricordate di cambiare i vostri pneumatici almeno ogni sei mesi evitando di incorrere in eventuali sanzioni.