Come scegliere l’ascensore interno per la casa

L’anno che ci siamo lasciati alle spalle ci ha insegnato molte cose. Tra queste, rientra il fatto di prenderci cura dei nostri spazi domestici senza lasciare nulla al caso. In virtù di quanto appena specificato, sono tantissime le persone che, avendo una casa grande, valutano l’installazione di un ascensore interno.

Si tratta di una scelta oggettivamente molto comoda soprattutto per chi ha bambini o anziani in famiglia. Se stai leggendo queste righe, significa che vuoi saperne di più e sei alla ricerca di consigli pratici per fare la scelta giusta. 

Ascensori interni per la casa: le tipologie

Quando si parla di ascensori interni per gli ambienti domestici, è necessario rammentare l’esistenza di diverse tipologie. Ecco quali:

  • Ascensori a vano aperto
  • Ascensori a vano chiuso

Quando si chiamano in causa i primi, si inquadrano mini ascensori per la casa caratterizzati dalla presenza delle pareti ma dall’assenza di copertura nella parte alta. Sì, si tratta dei classici montacarichi. Nel momento in cui li si nomina, è necessario rammentare che possono essere scelti solo se il dislivello da superare non va oltre ai 3 metri.

Nel caso in cui si dovesse eccedere da questo limite, è necessario orientarsi verso ascensori a vano chiuso, caratterizzati cioè dalla presenza di una vera e propria cabina con pareti e soffitto.

Potenza elettrica

Chiarita questa distinzione, è doveroso informarsi sulla potenza elettrica che, mediamente, è richiesta nei casi in cui si decide di installare un ascensore all’interno della casa. In media, bisogna mettersi nell’ottica di un valore attorno agli 1,5 kW.

Portata ideale

Mettendoci nell’ottica della scelta di un ascensore a vano chiuso – decisamente più comodo per chi, per esempio, ha una mobilità fisica ridotta o la necessità di trasportare da una parte all’altra della casa carichi importanti – parliamo della portata.

Non ci sono regole definite e scritte sulla pietra a cui fare riferimento. In linea di massima, bisogna orientarsi in un range compreso tra i 200 e i 400 kg (parliamo quindi di un ascensore in grado di ospitare circa 5 persone).

Modelli di ascensori

Nell’ambito degli ascensori a vano chiuso per gli interni della casa, è possibile distinguere diversi modelli. Tra questi è possibile citare l’ascensore a fune, la soluzione oggettivamente meno innovativa. Da non dimenticare è anche l’esistenza degli ascensori oleodinamici o idraulici. Come funzionano? Grazie al collegamento tra la cabina e un sistema di cilindri e pistoni, nei quali viene immesso dell’olio minerale attraverso una pompa idraulica che, nelle situazioni in cui l’ascensore sale, provoca il riempimento dei cilindri.

Una soluzione ancora più innovativa è l’ascensore elettrico, che ha il vantaggio di un impianto di sollevamento posizionato all’interno del vano corsa, con ovvi pro relativi all’ottimizzazione dello spazio.

Gli ascensori appena  ricordati rientrano sotto il cappello dei Machine Room Less. Oltre al risparmio di spazio, permettono di apprezzare anche una notevole ottimizzazione dei consumi energetici. Si potrebbe andare avanti molto a parlare dei motivi per cui questi ascensori sono considerati il non plus ultra per chi vuole il massimo del comfort e della tecnologia tra le mura domestiche.

Quando li si chiama in causa è necessario soffermarsi sul posizionamento del motore, che si trova in testata. Questo dettaglio è cruciale e per un motivo ben preciso: grazie ad esso, è possibile bypassare opere murarie eccessivamente demolitive.

Nel momento in cui si sceglie di installare un ascensore dentro casa, non si può non pensare ai livelli di sicurezza. Quali sono le garanzie con gli impianti Machine Room Less? Oltre alle soluzioni di sicurezza tradizionali, quando si parla di questi ascensori di ultima generazione, caratterizzati anche da un impatto estetico minimal ed estremamente piacevole, è necessario citare pure la possibilità di sistemare una telecamera nel vano corsa e un monitor nell’armadio metallico, così da riuscire ad avere un controllo totale sul movimento della cabina.

Tende da sole, e non solo, con Mondialdoor

In molto oggi costruiscono delle case con ampi giardini, terrazze o balconi; questi ambienti, seppur molto belli e spaziosi, per poter essere utilizzati al meglio hanno bisogno di specifici arredi che non tutti sono in grado di offrire.

Nello specifico, per poter sfruttare al massimo tali spazi, specie nella stagione estiva in cui si può godere del sole, della luce fino a tardi, e delle giornate in compagnia dei propri amici e della propria famiglia bisogna utilizzare delle tende da sole, dei pergolati, delle pergotende, degli infissi in pvc oppure delle porte, anche blindate.

Nel momento in cui bisogna realizzare tali strutture per il proprio ambiente esterno, è opportuno affidarsi a dei veri professionisti che, nel caso di specie, sono quelli dell’azienda Mondialdoor con sede a Roma.

Tale azienda è proprio specializzata nella realizzazione e nella fornitura delle strutture sopra menzionate e nell’arredo da giardino; tali opere vengono portate a termine nel rispetto di ogni normativa al fine di rendere comodo, unico e assolutamente sicuro il proprio ambiente esterne al fine di poterlo sfruttare il più possibile.

Per comprendere perché bisogna rivolgersi a tale azienda con sede a Roma è opportuno parlare dei singoli servizi che la stessa offre.

Partendo dall’abilità nel realizzare delle porte interne interne, la Mondialdoor da la possibilità di scegliere tra svariati modelli che sono disponibili in differenti colorazioni e materiali; in tal modo ogni cliente può scegliere quello che più lo soddisfa sia a livello estetico che economico.

La Mondialdoor garantisce anche la fornitura delle porte blindate al fine di rendere ogni casa sicura al 100% anche per i bambini. Difatti, grazie alla realizzazione della porta blindata, da parte dei professionista dell’azienda, sono assicurati bellezza estetica, design e tutela per se stessi.

Altro servizio che si può richiedere all’azienda summenzionata è quello inerente l’arredo da giardino; per dar vita all’ambiente perfetto, la Mondialdoor procede, all’inizio, ad uno studio dello spazio esterno al fine di realizzare, per lo stesso, l’arredo migliore, unico ed assolutamente personalizzato.

Il miglior risultato viene garantito anche grazie alla possibilità di ricevere la migliore assistenza anche nella scelta del materiale con cui realizzare i propri mobili da giardino; gli stessi sono disponibili sia in legno che in alluminio. in entrambi i casi sono resistenti alle intemperie ed alle variazioni atmosferiche.

Si può aggiungere che la Mondialdoor è altamente competente anche nella realizzazione di pergolati, infissi in pvc e tende da sole, soprattutto nella città di Roma.

Come si può osservare questa azienda si presenta come un vero leader nel settore delle forniture di tutti questi servizi che rendono allo stesso tempo bello e sicuro l’ambiente esterno di ogni abitazione.

Antifurti casa: la miglior scelta sul mercato

Vivere in una casa sicura è l’obiettivo principale per molte famiglie, sia con bambini che senza, giacché stare tra le mura della propria economia domestica ci permette di sentirci protetti da tutto quello che può succedere al di fuori di essa. Ad ogni modo, però, c’è chi riesce a rendere questo luogo così importante per la famiglia un posto non accogliente, specie se non è stato progettato con l’adeguato impianto di sicurezza o allarme. A tal proposito, quindi, quale scegliere?

Molte persone quando si ritrovano in questa situazione non sanno che cosa fare. Oggigiorno, però, parlando su forum o blog e scambiando semplicemente delle opinioni con i propri conoscenti o vicini di casa, si può avere un’idea più chiara di come sia diventato comune l’installazione degli antifurto in casa. In commercio se ne trovano di diversi modelli, da quelli tradizionali a quelli senza filo, e consentono a tutti di aumentare il livello di sicurezza in un appartamento, ma anche in ufficio.

Gli antifurti in casa, infatti, consentono di partire per le vacanze in piena tranquillità o di allontanarsi dall’abitazione per una serata senza alcun timore: i ladri saranno demotivati dall’entrare nell’abitazione con un allarme siqura, mentre avranno vita facile dinanzi ad una semplice porta blindata o delle finestre con chiusura speciale. Pensate, infatti, che oramai i malviventi sono in grado di aprire qualunque porta o finestra grazie ai sofisticati utensili che utilizzano per mettere in atto il proprio piano criminale. Con un antifurto per casa, invece, potrete avere protezione immediata sin da quando il sistema d’allarme sarà attivato: purtroppo, ai giorni nostri oramai è molto comune sentire ai telegiornali di furti e persone malmenate nel proprio appartamento da delinquenti. Un antifurto, invece, vi permette di evitare eventi spiacevoli e scioccanti come questi a voi ed ai vostri cari.

Quindi, se l’acquisto di un sistema di antifurto per la casa vi sembra un grosso investimento economico, in realtà dovete sapere che molti antifurto senza fili vi consentono di risparmiare rispetto ad uno standard. Un tempo, difatti, era necessario fare dei lavori di muratura per installare la centralina di cablaggio per l’antifurto, mentre ora con le soluzioni wireless è tutto più semplice. Inoltre, non dimenticate che vi è un’agevolazione fiscale pari al 50% che vi permette di avere una detrazione direttamente sulla vostra dichiarazione dei redditi. Quindi, se per esempio spenderete 200 euro avrete diritto ad una detrazione di 100 euro: questo significa che dalla vostra dichiarazione dei redditi vi sarà una decurtazione pari a questa somma di quello che dovrete pagare.

Se vi sentite più motivati che mai nell’acquisto di un nuovo allarme per la casa ed ora vi state chiedendo dove è possibile acquistare il migliore antifurto per la vostra dimora o per il vostro ufficio, il nostro suggerimento è quello di affidarvi all’assistenza di un professionista: ad esempio, sul web potrete scegliere di comprare gli antifurti da casa sul sito casasicura.it. Su questo portale potrete trovare diversi kit di antifurto in promozione, ma avrete anche l’opportunità di ottenere in maniera semplice un preventivo. Non vi resta che mettervi subito alla ricerca del miglior dispositivo di allarme per trasformare la vostra dimora in una “fortezza” chiusa agli attacchi esterni!

Tutto quello che c’è da sapere sulle detrazioni fiscali del 65%

La detrazione fiscale del 65% sugli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici, ha aiutato economicamente molti italiani a portare avanti interventi di ristrutturazione che magari rimandavano da anni, soprattutto per quanto riguarda l’acquisto di infissi di ultima generazione.

Insieme all’azienda Gioma srl che si occupa di serramenti a Udine, vedremo tutto quello che c’è da sapere in merito a questa detrazione fiscale a cui si può avere diritto fino al 31 dicembre 2016, o meglio per i lavori effettuali entro questa data. A partire da gennaio 2017 essa infatti calerà a quota 36% ovvero quella attualmente ammessa per le ristrutturazioni edili. L’importo del incentivo verrà risarcito il 10 anni venendo sottratto dall’Irpef.

La detrazione, normalmente richieste per le attività di sostituzione infissi può comprendere anche elementi accessori quali scuri, persiane e cassonetti in cui sono collocati gli avvolgibili. La detrazione è ammessa per il costo dell’attività iva inclusa.

Si ha diritto all’incentivo solo se il serramento rispetta determinati valori di trasmittanza termica, valori definiti in apposita tabella ministeriale sulla base della zona climatica su cui è collocato il comune nel quale si effettuerà la sostituzione infissi.

 

Dovrete accettarvi anche dei sottostanti requisiti per ottenere la detrazione.

L’edificio sul quale si effettua la sostituzione deve essere dotato di riscaldamento. Un garage o rimessa per esempio non sarebbero ammessi.

I serramenti devono dividere dall’esterno o da ambienti non riscaldati, un ambiente riscaldato.

I valori di trasmittanza termica dei serramenti acquistati devono essere inferiori o uguali ai valori limite indicati dalla tabella ministeriale sopra menzionata.

Detrazione è ammessa solo per le attività di sostituzione dei serramenti e non per le nuove installazione.

Tutte le spese devono essere correttamente documentate ed è per questo che è opportuno qualora si voglia godere dell’incentivo, affidarsi solo a professionisti qualificati e non ad abusivi o serramentisti improvvisati.