Le qualità dello HUAWEI Band 6: dal monitoraggio del Fitness alla batteria

Lo Huawei Band 6 è un ottimo dispositivo per tutte quelle persone che vogliono uno strumento di qualità ma allo stesso tempo economico. Il suo costo base di 39 euro, fanno dello Huawei Band un vero e proprio punto di riferimento della sua fascia di prezzo di riferimento.

Le su migliori caratteristiche si possono tradurre in due punti chiave: il monitoraggio delle attività di fitness e la durata della batteria. Vediamo di approfondirle insieme.

Il monitoraggio del fitness

Il suo sistema operativo è particolarmente snello e si adatta perfettamente a tutte le attività sportive. Qualunque sia la vostra attività preferita (calcio, basket, nuoto, corsa, pattinaggio e tanto altro ancora), lo Huawei Band 6 sarà il vostro migliore alleato per tenere traccia dei vostri progressi fisici.

Prima di iniziare potrai selezionare la tipologia di sport dal menu (avrai una scelta di oltre 90 attività), oppure puoi anche affidarti alla capacità del dispositivo di riconoscere in modo autonomo quello che sti facendo, senza dover per forza scorrere il menu interno.

La fascia tiene traccia della frequenza cardiaca in tempo reale durante gli allenamenti, il che è utile per identificare se stai raggiungendo le zone di frequenza cardiaca target. I risultati dell’allenamento vanno bene dal punto di vista della precisione, ma la frequenza cardiaca in tempo reale e a riposo spesso ha mostrato alcuni bpm in più rispetto al Garmin Venu e all’Apple Watch SE.

Al termine dell’allenamento, puoi visualizzare un riepilogo di base sul cinturino stesso o utilizzare l’app Huawei Health per visualizzare informazioni dettagliate e grafici. Contiene anche una discreta quantità di informazioni e suggerimenti utili su come ottenere i tuoi numeri in un intervallo sano.

Altre caratteristiche degne di nota includono esercizi di respirazione, monitoraggio dello stress e monitoraggio della SpO2 per tutto il giorno che misura la condizione generale del corpo e può aiutare a individuare potenziali problemi lungo la strada. C’è anche il monitoraggio del sonno che funziona alla grande e adoriamo in particolare il modo in cui i dati vengono visualizzati in dettaglio sull’app.

La durata della batteria

Come con la maggior parte dei dispositivi indossabili Huawei, la durata della batteria è un forte vantaggio per il Band 6. Il sistema operativo Lite minimale della band utilizza l’energia in modo efficiente ed è in grado di resistere una settimana e mezza con la sua batteria da 180 mAh. È molto più resistente della batteria di molti altri dispositivi per il fitness in questa fascia di prezzo.

Con un uso più intenso che prevede più allenamenti al giorno e la frequenza cardiaca per tutto il giorno e il monitoraggio della SpO2 abilitati, la durata potrebbe diminuire, ma con un uso da leggero a moderato è possibile ottenere costantemente circa 10 giorni di autonomia della batteria con una singola carica.

Il Band 6 utilizza una base proprietaria a due pin che si attacca magneticamente sul retro del Band 6. La ricarica è molto veloce, che impiega poco meno di un’ora per passare da zero al 100%.

Motivi per comprare il Huawei Band 6

Possiamo individuare tre principali motivazioni che dovrebbero spingerti ad acquistare il Huawei Band 6.

È un fitness tracker a buon mercato. Il Band 6 è un tracker elegante per coloro che desiderano avviare in modo abitudinario attività di fitness o tenere sotto controllo la propria routine di allenamento. Il display è un’ottima aggiunta, che conferisce al cinturino un aspetto e una sensazione premium. È facile da usare e racchiude una serie di funzioni tipiche di dispositivi di fascia più alta.

Il cinturino è molto leggero. Una delle cose migliori del Band 6 è quanto è leggero e comodo, al punto che quasi ti dimentichi di averlo addosso. Durante gli allenamenti la fascia non scava sul polso e il sudore non si accumula.

La batteria dura davvero tanto. Dato il numero di dispositivi che dobbiamo caricare su base giornaliera, è bene averne uno che puoi caricare una volta e dimenticare per più di una settimana. Huawei Band 6 dura facilmente una settimana e mezza con un uso da pesante a moderato grazie al suo sistema operativo Lite a bassa potenza e alla piccola batteria che si ricarica rapidamente.

Huawei Watch GT: una recensione completa

I primi due prodotti Huawei Watch sono stati una parte importante del successo iniziale del sistema operativo Android Wear: per questo motivo è stata una sorpresa quando l’azienda ha abbandonato il sistema operativo di Google per il nuovo Huawei Watch GT.

Il Watch GT ha ridotto il sistema operativo per aumentare la durata della batteria e la buona notizia è che ha funzionato, anche si è arrivati ad alcuni compromessi

Dall’introduzione di Watch GT, l’azienda ha anche svelato lo Huawei Watch GT 2, che include il monitoraggio della frequenza cardiaca subacquea, l’archiviazione della musica e alcune modifiche al design.

Continua a leggere se sei interessato ad una breve, ma esaustiva, recensione del nuovo modello Huawei.

Design e visualizzazione

Quello di cui stiamo parlando è uno smartwatch sottile e leggero con un display a colori. La comodità è una sua caratteristica peculiare, ma anche l’eleganza non è da meno. Non vi stupite se molti dei vostri amici mostreranno particolare interesse verso il vostro nuovo smartwatch.

Il design è simile a quello dell’Huawei Watch 2, anche se è più sottile. Ha uno spessore di 10,6 mm e questo lo aiuta a stare comodamente al polso, senza appesantirlo come fanno alcuni smartwatch.

C’è un display AMOLED da 1,39 pollici, luminoso e chiaro. Tutte le tue statistiche vengono visualizzate chiaramente sul display ed è facile interagire con il touchscreen. Tale chiarezza è probabilmente dovuta alla risoluzione di 454 x 454 pixel, che è superiore a quella presente su molti altri smartwatch.

Un aspetto cruciale: il fitness

L’app centrale su Watch GT si chiama Workouts e offre la maggior parte delle funzionalità di tracciamento al di fuori del normale monitoraggio dei passi e della frequenza cardiaca, che funzionano sempre in background.

Ci sono modalità facili da impostare chiamate Outdoor Run, Indoor Run, Outdoor Walk, Climb, Trail Run, Outdoor Cycle, Indoor Cycle, Pool Swim, Open Water e altro. Il GT è impermeabile, quindi puoi indossarlo con sicurezza anche per monitorare una nuotata.

Viene fornito anche con il GPS a bordo, che, si connette in modo estremamente rapido.

L’interfaccia mentre ti alleni con Watch GT è molto intuitiva da usare, con le tue statistiche chiaramente visualizzate e con cui è facile interagire. Il tracciamento risulta molto accurato e in linea con altri smartwatch.

Durata della batteria 

La durata della batteria è sicuramente uno dei punti forti di Watch GT. Huawei crede che questo orologio dovrebbe essere in grado di durare quasi un mese intero con una singola carica. Diversi test sembrano confermare ciò che afferma la casa madre, con una percentuale che scende al 50% dopo circa due settimane di utilizzo.

Considerando che Huawei Watch 2 deve essere ricaricato una volta ogni due giorni, questa è una statistica davvero impressionante. Alcuni altri smartwatch possono durare per una quantità di tempo simile, ma non è qualcosa che ogni pezzo di abbigliamento da polso intelligente può raggiungere.

Per chi è stato pensato?

Watch GT è progettato per coloro che cercano un dispositivo incentrato sul fitness, che abbia anche un bell’aspetto al polso: un rilevatore di frequenza cardiaca accurato, un GPS che si connette molto velocemente e molte modalità di tracciamento in un pacchetto dall’aspetto premium, sono tutto quello che ti serve se sei un amante degli allenamenti intensi.

Il tuo chilometraggio ovviamente varierà a seconda delle funzionalità che stai utilizzando. Le stime di Huawei includono due settimane per un utilizzo misto, ma solo circa un giorno con il pieno utilizzo della funzione GPS.

Questo non è, tuttavia, un orologio per chiunque desideri accedere a molte app e notifiche utili direttamente dal proprio polso; se siete questo tipo di persona sicuramente vi consigliamo un modello differente di Huawei.

Web Agency: la vera differenza per un business di successo

La nuova frontiera è internet, questo concetto è oramai chiaro a chiunque. Lanciare un business, ad oggi, in qualunque ambito vuol dire conquistare il mondo del web.

Non esiste mercato infatti che possa esimersi dalla presenza nella rete. Ma avere successo sul web non è così facile come possa sembrare ad una prima occhiata.

Già con una veloce occhiata su Drinking ci si rende conto che esistono una grande quantità di fattori che incidono sul successo di un sito che non vengono presi in considerazione dai clienti con poca esperienza di dinamiche web.

Spesso i clienti che vogliono lanciare una piattaforma online, di qualunque genere, pensano che il successo del loro business possa dipendere soltanto dalla loro attività.

Mai errore fu più netto: il mondo del web è estremamente esteso e per avere successo bisogna seguire alcune regole che vengono imposte dai motori di ricerca.

Vediamo qui di seguito di analizzare meglio la questione e di capire perché si rivela assolutamente necessario rivolgersi ad una Web Agency per ottenere risultati sulla rete.

SEO e motori di ricerca

La Search Engine Optimization è una materia molto ampia e davvero determinante per il successo di un business sul web. Nel nostro Paese viene anche chiamata “ottimizzazione per i motori di ricerca” ed è infatti una raccolta di regole, consigli e trucchi per migliorare la propria visibilità nella rete internet.

Il SEO è dunque il linguaggio utilizzato dai motori di ricerca che vanno inesorabilmente a favorire i siti che adoperano in maniera impeccabile questo linguaggio.

In buona sostanza l’ottimizzazione SEO tiene conto delle preferenze dei motori di ricerca, delle opportunità che offrono e delle loro esigenze, e cerca si sfruttarle a vantaggio del sito del cliente.

Per maneggiare con destrezza l’ottimizzazione della propria struttura web e svilupparla è necessario rivolgersi ad un team di professionisti che, fin dalle basi, orienti ogni aspetto del business sui dettami SEO.

Il linguaggio SEO si sviluppa attraverso varie specializzazioni e per questo motivo esistono differenti professionisti che si occupano di tattiche complementari.

Per capire un poco meglio la questione sarà sufficiente dire che esistono professionisti che si occupano dell’ottimizzazione per i motori di ricerca on page.

Si tratta di un ramo specifico che si occupa prevalentemente del miglioramento del sito del cliente. In sostanza si va a migliorare le pagine stesse del sito al fine di renderlo più appetibile ai motori di ricerca.

Un altro esempio valido a spiegare la complessità della materia può essere rappresentato dalla pratica di link building. In questo ambito si cerca di intercettare una caratteristica particolarmente gradita a Google e simili.

I motori di ricerca infatti interpretano la presenza di link in entrata ed in uscita da un sito come segnali di autorevolezza. Per questa ragione esiste tutto un ramo di professionisti che si occupa di costruire link ideali per guadagnare punti agli occhi dei motori di ricerca.

Ma gli esempi che potremmo fare sono davvero moltissimi: il local SEO, il SEO check, la Keyword research, le soluzioni alle penalizzazioni, le soluzioni ai casi di negative SEO…

Un’infinità di tematiche differenti tutte volte ad un unico scopo: migliorare il posizionamento di un sito nei ranking dei vari motori di ricerca.

Web Agency: l’unica soluzione di successo

L’unico modo di ottenere successo sul web è utilizzando i servizi di una web agency. Una singola persona non riesce a racchiudere in sé stesso tutte le competenze necessarie a sviluppare al massimo le potenzialità di un sito.

Inoltre, ammettendo per ipotesi queste competenze in un singolo individuo, non potrebbe trovare il tempo per affrontare tutte le problematiche da tutte le angolazioni diverse.

Per questa ragione sono state create le web agency: vere e proprie squadre di lavoro, costituite da professionisti del settore che operano in sinergia ma con una divisione dei compiti ben chiara.

Le web agency di successo mettono a disposizione specialisti di ogni tipo di ottimizzazione in modo da garantire che ogni aspetto della SEO venga curato adeguatamente e che la sinergia del lavoro porti al risultato richiesto: la scalata al ranking nei motori di ricerca.

Queste squadre prevedono l’attuazione contemporanea di diverse tecniche che vanno a migliorare il posizionamento del sito del cliente e ad aumentarne le prestazioni generali.

Esistono all’interno della squadra diverse figure che si occupano di ognuna di queste tecniche, ad esempio non può mancare in un team di una web agency la persona che si occupa delle soluzioni alle penalizzazioni

I siti web così come possono guadagnare punti agli occhi dei motori di ricerca possono purtroppo anche essere penalizzati dagli stessi per dei contenuti o delle strutture non particolarmente gradite.

A volte può anche trattarsi di una mala interpretazione da parte del motore di ricerca che può far retrocedere un determinato sito di molte posizioni nel ranking.

Queste problematiche possono essere risolte attraverso alcune tecniche particolari e alcune procedure precise che vanno subito a migliorare le prestazioni del sito.

Per farlo però è necessario avere uno specialista dedicato che si occupi di questo particolare ambito e che abbia le competenze ideali per trattare rapidamente la questione.

Ecco perché solo una Web Agency può garantire il successo di una scalata ai motori di ricerca: ogni professionista si occupa concretamente di un aspetto, interfacciandosi con gli altri colleghi, con l’unico scopo di rendere il sito del cliente perfetto.

Chi sono i professionisti che operano in una Web Agency?

Per offrire un servizio in grado di gestire al meglio questa complessa materia è necessario raccogliere all’interno di una stessa squadra differenti professionalità che operino nel campo Web.

Senza dubbio bisogna iniziare con dei Web Designer e programmatori che costruiscano il sito web, fin dalle fondamenta, prestando attenzione a tutte le caratteristiche particolarmente gradite ai motori di ricerca. 

Ovviamente a sovrintendere a tutta la squadra, con compiti di coordinamento tra i vari settori, serve un SEO Specialist che metterà a disposizione le sue competenze sulle dinamiche dei motori di ricerca al fine di sfruttare ogni dettaglio per il miglioramento nel ranking.

Anche i contenuti andranno costruiti attraverso un professionista che sia un buon giornalista o scrittore ma che sappia sfruttare tutte le formule e regole di scrittura particolarmente apprezzate da Google e dai suoi fratelli minori. Questa figura professionale si chiama SEO Copywriter.Ma la squadra di una Web Agency si compone di molti altri elementi che vanno a lavorare su ogni aspetto: dalla gestione dei social media, all’analisi continua dei dati di riferimento e allo studio della concorrenza.

Idee regalo aziendali: i migliori per clienti e collaboratori

Quali sono le migliori idee regalo aziendali per i collaboratori e i clienti? Le aziende, ogni anno, si ritrovano a strutturare delle idee regalo per mostrare la propria gratitudine ai lavoratori: un modo molto carino per ringraziarli dell’ottimo lavoro svolto. 

Al contempo, però, il regalo è simbolo di attenzione da parte del datore: significa non dimenticare il loro prezioso contributo. Solitamente, i regali vengono condivisi durante le festività – Natale, Pasqua – e possono essere ottimi per gli eventi e i congressi fieristici.

Idee regalo aziendali: cosa sono

Che cos’è un’idea regalo aziendale? Che cosa offre e perché è considerata un potente strumento di marketing da non sottovalutare? Essere a capo di un’azienda non è affatto facile e bisogna sempre considerare il tasso di soddisfazione dei propri collaboratori.

Come fare per stupirli continuamente e mantenere vivo il loro interesse e gradimento verso il lavoro? Qualche regalo non guasta mai, così come i premi aziendali. I gadget aziendali, inoltre, costano poco e possono essere ordinati in stock piuttosto grandi, da 100 pezzi: tornano utili sia per i lavoratori che per i clienti.

Perché è importante fidelizzare il collaboratore (oltre che il cliente)

La fidelizzazione è alla base di ogni azienda. Ed è un concetto che ancora oggi rimane radicato nel marketing. Ringraziare i lavoratori per il lavoro svolto e gratificarli con un dono è probabilmente il modo migliore per mantenere alto il loro umore e la soddisfazione di lavorare per l’azienda.

È il motivo per cui si distribuiscono i calendari personalizzati ai clienti nel mese di dicembre: sono dei pensieri socialmente graditi, che porranno le vostre aziende in cima alle preferenze. 

Idee regalo aziendali: quali sono i migliori

Ci sono delle idee regalo aziendali migliori, da non sottovalutare? Assolutamente sì, per esempio ritroviamo le agende, le penne, le t-shirt e le tazze. Alcuni hanno un costo più elevato rispetto ad altri, ma indubbiamente vengono maggiormente apprezzati, come nel caso delle t-shirt e borse personalizzate. Tuttavia, anche le penne con logo possono essere un’idea semplice e accattivante al contempo.

Agende personalizzate

Estremamente utili e adatte in ogni occasione, donare un’agenda personalizzata con logo ai dipendenti è un ottimo modo per fidelizzarli e ringraziarli del duro lavoro svolto. Inoltre, se sono molto carine, le agende possono diventare un potentissimo strumento di pubblicità e marketing: non sottovalutate mai l’estetica di un gadget, anche se costa poco. 

Penne personalizzate

Appuntatevi le penne personalizzate tra i gadget aziendali più interessanti, perché offrono delle caratteristiche ben precise: costano poco e sono amate da tutti. Le penne sono utili, servono al lavoro e in casa, durante lo studio, all’università o a scuola. Essendo molte le situazioni in cui saranno utilizzate, permettono di ricevere continua pubblicità.

T-shirt personalizzate

Ottime anche le t-shirt personalizzate, in quanto verranno indossate dai lavoratori o dai clienti in alcune occasioni, portandovi notevole pubblicità. È un gadget originale, che promuove il passaparola ed è enormemente creativo. Invece di proporre sempre la stessa t-shirt, potete strutturarne di nuove a basso costo, vantando l’originalità tra i vostri valori aziendali. Sapersi reinventare è fondamentale in ogni settore. L’unico aspetto su cui non transigere è la qualità: da evitare i materiali scadenti.

Tazze personalizzate

Un gadget che tutti apprezzano e che decisamente può portarvi pubblicità è la tazza personalizzata. Oltretutto, si può scegliere per forma, colore, sfumature: non solo il logo o brand, dunque, ma anche un pensiero o una frase che conquista. Il consiglio che vi diamo è di strutturare il gadget in base all’evento o alla festività: potete pensare alla tazza con logo e una firma natalizia, progettata per evolversi e rimanere al passo con i tempi.