Installare un serbatoio per il gasolio: scegliere bene a chi rivolgersi

Installare dei serbatoi per gasolio nella vostra azienda a volte può essere una necessità, soprattutto quando si posseggono dei mezzi di carico e scarico merci o, in generale, dei mezzi.
Meglio scegliere con cura chi vi installerà questo serbatoio, meglio scegliere chi con professionalità ed esperienza vi realizzerà un bel lavoro.
Noi vi consiglieremmo Serbasud Srl, azienda dedita alla costruzione e installazione di serbatoi gasolio da più di 40 anni. L’azienda è ancora guidata dal decano della famiglia Sepe, il sig. Armando che, a dispetto della sua la veneranda età, è ancora in prima linea, nella progettazione e nella realizzazione di serbatoi industriali.
Oggi al suo fianco ci sono i suoi due validi e figli Antonio e Nicola (ingegnere meccanico) nella progettazione e realizzazione di serbatoi di alta qualità.
Rivolgersi a Serbasud, significa rivolgersi ad un’azienda solida che da sempre predilige la qualità dei suoi prodotti alla quantità, meglio prendersi cura di ogni singolo cliente. Questo modus facendi ha permesso all’azienda in un mercato sempre più difficile e competitivo, si sopravvivere bene grazie soprattutto alla sua reputazione eccezionale. Questa reputazione che porta all’azienda ogni mese nuovi clienti grazie al passaparola, che dura oramai da decenni.
Lasciate che siano i tecnici di Serbasud ad installare i vostri serbatoi da gasolio, si riveleranno la migliore soluzione per ridurre costi e tempi di rifornimento del gasolio.
Vi verranno installati serbatoi per gasolio di grandissima qualità, realizzati anche mobili e con passo d’uomo. Su ogni serbatoio viene montato un gruppo erogatore acquistato in una delle migliori case costruttrici, con il controllo del livello ed il misuratore di carico.

Come scegliere un brand aziendale

Scegliere il proprio brand è un’operazione importante e delicata. Prima di farlo arrivare sui propri biglietti da visita, è necessario pensare seriamente al nome giusto. Un nome, un segno, un suono e dei colori che definiscano con certezza l’identità del proprio servizio/prodotto.
Il nome, infatti, è un’estensione del marchio, e può rafforzare il valore dell’azienda/prodotto/servizio o confondere i potenziali clienti. Quali sono le opzioni disponibili nella scelta del nome?
Molte aziende hanno deciso di utilizzare il nome del fondatore o dell’inventore ( per esempio: Hewlett-Packard).
Altri, descrivono quello che fanno (per esempio: Southwest Airlines).
Altri ancora, si descrivono attraverso un’immagine attinente al contesto o fuori contesto (per esempio: Apple. Cosa c’entrano, infatti, le mele con i computer?)
Altri, da significati più ampi, traggono una parola che finisce per diventare, in inglese, un verbo (per esempio: Google).
Nella scelta del nome, infatti, è importante decidere che cosa questo deve significare e rappresentare. Nel caso citato sopra, Google deriva dal termine matematico googol che rappresenta il numero 1 seguito da cento 0, riflettendo la volontà dell’azienda di organizzare le molteplici informazioni esistenti in rete.
Quanto il nome sia importante, si può desumere anche dal proprio comportamento. Se si ha bisogno di selezionare un paio di aziende perché facciano un’offerta per un progetto che avete in corso, quale contattereste? Quella con un nome unico, mediocre, o addirittura di cui non si capisce cosa faccia?
Non ci sono dubbi, vero?
Un buon nome è un come una foto stampata: se fatta bene, se curata, viene anche ricordata.
Il nome richiama esperienze, momenti vissuti, emozioni. Deve ricordare non solo i particolari tecnici di ciò che un’azienda serve o produce, ma già creare il desiderio dell’acquisto. Un buon nome, insomma, apre le porte, un cattivo nome le chiude.
Trovato il nome, non resta che tutelarlo. Ma prima di questo, meglio assicurarsi che non ci siano già altri che lo abbiano utilizzato. La violazione del diritto d’autore, infatti, potrebbe costare cara e costringere ad abbandonare ciò per cui tanto si è investito in tempo e denaro.
La verifica dell’uso del nome scelto ha ancora più senso nell’era di internet, quando si tratta di creare un proprio dominio. La cosa non si rivelerà semplice, se consideriamo che ci sono oltre 220 milioni di nomi registrati in tutto il mondo, e alcuni esperti ritengono che il 99,9% delle parole del dizionario sia registrato come dominio!
Basta non lasciarsi vincere dallo sconforto ed accettare la sfida: quanto più difficile, tanto più particolare e unico sarà il risultato.
Già perché un grande nome, creerà un posizionamento da leader ed innovatore, rafforzando il valore della propria proposta presso i clienti potenziali.
E dopo aver scelto il nome, non resta che comunicarlo ad arte su tutti i vostri supporti cartacei utilizzando magari aziende di stampa online come Exaprint; strategia e marketing sono ora i migliori alleati!

Le agenzie specializzate nella vendita di attività commerciali

La cessione attività spesso può essere affidata ad agenzie specializzate nella vendita di attività commerciali, che, sfruttando la propria esperienza nel settore di riferimento, offrono un valido supporto in questo ambito. Particolare attenzione viene riservata, per esempio, al disbrigo delle varie pratiche burocratiche e alla fornitura di certificati: dalle autorizzazioni sanitarie all’Haccp, dai certificati fiscali alla Dia, ci si occupa di ogni dettaglio, senza dimenticare le pratiche per le insegne, la voltura delle licenze, le pratiche Osp e la conformità degli impianti elettrici. Nel momento in cui si decide di vendere un’azienda, poi, si può avere a che fare anche con le pratiche relative agli immobili: ecco, quindi, che le agenzie intermediarie gestiscono anche le successioni, i condoni edilizi, le volture catastali, le visure catastali, gli accatastamenti e tutte le altre pratiche edilizie del caso.

Il compito di un’agenzia di intermediazione nella compravendita delle attività commerciali è quello di facilitare ogni procedura e, soprattutto, di garantire il rispetto delle procedure. Non solo: rivolgendosi ad agenzie di questo tipo, si ha la possibilità di raggiungere una gamma di potenziali acquirenti molto ampia, e in più di ricevere il supporto di professionisti qualificati. Tanto i potenziali acquirenti quanto i venditori possono ricevere una consulenza gratuita iniziale. Il vantaggio che deriva dal ricorso a un’agenzia specializzata è evidente, nel senso che un’inserzione messa sul giornale non assicura la riuscita della vendita: sia perché non è detto che i compratori interessati vedano quell’inserzione, sia perché non si ha l’opportunità di verificare l’affidabilità e la serietà dei compratori. Con il tramite di un’agenzia, invece, la sicurezza è al primo posto: il compito di un’agenzia di intermediazione è proprio quello di mettere in contatto il venditore con il compratore, abbinando le esigenze che possano incastrarsi meglio. Per il venditore, tutto si traduce in un risparmio di fatica, di tempo e di denaro, anche perché sono i mediatori stessi ad occuparsi delle trattative: ecco, quindi, che i tempi di vendita subiranno una netta accelerazione.

Scopriamo il lavoro delle imprese di pulizie

Da sempre l’uomo ha sentito la necessità di pulire il posto in cui vive. Molto tempo fa, quando ancora le grandi città non esistevano venivano pulite soltanto le proprie abitazioni; oggi invece, vivendo in grandissime città, dove la popolazione è aumentata in maniera considerevole, si è reso necessario pulire non solo l’ambiente in cui viviamo, ma anche quello che ci circonda: strade, luoghi pubblici eccetera.

È importante saper mantenere un ambiente pulito, per evitare il proliferare delle malattie e quindi per essere sicuri di poter fare quello che si vuole in libertà. Mantenere pulito, però, significa anche che l’igienizzazione degli ambienti deve essere fatta giornalmente e questo richiede impegno e costanza da parte delle persone che se ne occupano. Purtroppo però non è sempre così, nascono per questo motivo le imprese di pulizie che con il loro lavoro, debitamente pagato, possono in poche ore pulire un ambiente e renderlo ideale per viverci.

Il loro lavoro

Ogni impresa di pulizie opera attraverso degli addetti al lavoro i quali hanno l’obbligo di seguire le regole che l’azienda fornisce loro al momento dell’assunzione. Queste regole vengono concordate tra la ditta delle pulizie e la persona o l’azienda per la quale si dovrà svolgere il lavoro.

Ogni addetto deve essere munito dall’azienda di divisa di riconoscimento e il cartellino di riconoscimento, che l’addetto dovrà indossare durante le ore di lavoro.

I mezzi utilizzati

Gli strumenti che le ditte di pulizie utilizzano sono diversi in base a che tipo di lavoro andrà a svolgere: ad esempio se dovrà pulire un negozio utilizzerà la classica scopa, filmop e detergenti chimici adatti a quell’ambiente; se invece dovrà pulire uno spazio aperto, come ad esempio una strada utilizzerà motoscope e quant’altro.

Infine possiamo affermare che il più delle volte questo tipo di lavoro viene sottovalutato per il semplice fatto che non  ci si rende conto della sua importanza. Se invece provassimo a considerare questo lavoro come uno dei più importanti per la società, le opinioni negative cambierebbero in poco tempo.