Il significato dei sogni: sognare la morte di qualcuno

A ciascuno di noi è capitato almeno una volta nella vita di sognare la morte di qualcuno, magari di un parente, dei genitori, dei figli, della persona amata. Lo stato di disagio e di angoscia che spesso ci hanno pervaso al risveglio, oltre che al dolore provato durante il sogno, sono spesso anche causati dalla domanda che spesso ci si pone al risveglio: se ho fatto questo sogno, davvero desidero che questa persona muoia? Poiché come detto questo è un sogno molto ricorrente, la psicanalisi ha spesso studiato l’argomento e ci può fornire una serie di utili risposte. Come sempre nei sogni, non bisogna prendere in modo letterale ciò che ci appare, che anzi va interpretato e capito a fondo. La morte va quindi presa in senso metaforico, come ci insegna da più di cento anni il grande studioso Sigmund Freud che ha dedicato all’argomento molti suoi scritti. La morte sognata può essere parafrasata come il desiderio di distacco, di maggior libertà. In questo modo può essere visto il sogno della morte dei genitori, o di uno di essi, soprattutto se fatto durante l’adolescenza. Questo sogno quindi significa che il ragazzo, il figlio, desidera crearsi una vita propria, lontano dai genitori, avere la propria autonomia ed indipendenza e non significa affatto che egli voglia uccidere i genitori. Così, se si sogna la morte del proprio marito, della propria moglie o del proprio fidanzato o fidanzata, questo può voler significare o la ricerca di un rapporto più libero e meno opprimente, che lascia più spazio alla personalità di ciascuno, oppure comunque la necessità di una svolta nella propria vita affettiva, di una crescita, di un cambiamento, come sempre, quindi i sogni vanno interpretati con attenzione perché dentro ad essi vi sono significati reconditi ben precisi che non vanno equivocati o mal capiti.

Smorfianapoletana.org

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*